Lo spirito dell' Arte

Recensione a cura del
Critico d'Arte Francesco De Sanctis

 

 


Olga Serina è una pittrice - ritrattista, ormai da diversi anni felicemente inserita nel tessuto sociale della Lombardia, precisamente a Villa Cortese (Mi) dove risiede.
La sua attività preponderante, infatti, è quella di ritrattista che la impegna intensamente. Nonostante ciò, Olga Serina è affascinata e interessata da molti temi pittorici, nei quali può liberamente esprimere il suo indiscutibile talento, dando spazio anche alla fantasia e alla creatività.
I paesaggi di Serina sono rifiniti, nitidi, meticolosamente curati nei piccoli particolari, in ossequio ad un realismo che coglie l'aspetto peculiare delle cose, filtrato da un animo contemplativo e puro quale è il suo, risale attraverso la descrizione dell'aspetto esteriore, alla natura spirituale più profonda e nascosta di tutto quello che raffigura; riesce a restituirci sensazioni di un mondo ideale, ancora intatto e incontaminato da conflitti di sorta. Il pregio indubbio di questa pittura si manifesta in campo tecnico, nella padronanza del mezzo espressivo; abile nel saper descrivere cieli e nuvole, densità di cespugli o lidi solitari, scartando di volta in volta ogni inutile elemento che risulterebbe alterare l'equilibrio del contesto. La delicatezza della sua pennellata sa rendere, con sicurezza e senza ripensamenti, l'esatta fisionomia di corolle e fogliame. Lo stile di Serina comunque non è sempre e soltanto veicolo di una regola accademica rigida, possiamo infatti individuarne un altro indubbiamente più spontaneo ma non meno artistico e interessante, energico, quasi dettato da impulsi puri della mente e del gesto; eccola alla prova del disegno eseguito di getto, dal vero, senza l'imposizione di regole cattedratiche, solo la descrizione di una linea schematica di un semplice contorno, colta dall'occhio ed eseguita all'istante dalla mano, per immortalare un momento, la particolare postura di un corpo o la sfuggente espressione di un attimo, basta però a comunicare e a far intuire tutto.
In tutta libertà ma con altrettanta finezza e sicurezza sa intraprendere sia la parte grafica che quella cromatica di composizioni quasi astratte, curvilinee e leggere, "ghirigori della fantasia" dal sapore decorativo ma senza dubbio nate dal piacere di liberare nelle forme sinuose e nei colori, fiumi di emozioni, puri slanci di fantasia profondamente connaturati al suo animo femminile che non viene mai meno e ogniqualvolta si ripropone con la levità del tocco e il buon gusto coloristico.
Quando con dolcezza e grazia raffigura sia il colorito dei visi, che l'intrigo sinuoso dei drappeggi, presenti nei temi (anche parecchio impegnativi) dei soggetti di Arte Sacra e nelle copie dei grandi Maestri del passato, con perizia e accuratezza, rimanendo fedele alle innumerevoli risorse da cui la sua creatività attinge, l'artista continua ancora una volta ad incantarci.

 

- Home page
- Biografia
- Mostra d'Arte
- Guestbook
- Recensione
- Contatti
- NovitÓ
- Altre opere
Filmato

 


© 2001 tutti il materiale presente in questo sito è proprietà dell'autore è vietata la riproduzione senza autorizzazione